motore di ricerca in inglese sul restauro librario

Loading

Scarica il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari

Nuovamente funzionante ! è disponibile on line dal sito di patologia il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari, può essere un sistema economico per l'educazione di personale e utenti, fatene buon uso ! scarica il salvaschermo

mercoledì, febbraio 17, 2010

Milano. “L’arte della legatura” in mostra alla Biblioteca Nazionale Braidense. Fino al 20 marzo | Tafter

Milano. “L’arte della legatura” in mostra alla Biblioteca Nazionale Braidense. Fino al 20 marzo | Tafter: "Milano. “L’arte della legatura” in mostra alla Biblioteca Nazionale Braidense. Fino al 20 marzo

arterilegaturaA distanza di sette anni, la Biblioteca Nazionale di Milano presenta un seconda esposizione delle sue legature di pregio, a seguito del censimento condotto dallo studioso e bibliofilo Federico Macchi, che ha permesso di rilevare fino ad ora ben 1500 legature di pregio.
La dizione legatura di pregio indica ogni manufatto che presenti un particolare interesse sia per la qualità della decorazione su materiali diversi e dell’esecuzione, sia per l’importanza del committente e del destinatario. Le legature di pregio eseguite abitualmente, ma non necessariamente, su libri “importanti” per il contenuto, hanno sempre rappresentato un’eccezione nel panorama della legatoria d’ogni secolo, poiché la maggior parte dei volumi è stata rivestita con coperte, realizzate in pergamena o in pelle.
L’esposizione, una delle rare interamente dedicata a questo periodo, è dedicata ai volumi realizzati tra l’inizio del XVII fino ai primi anni del secolo successivo. La selezione è frutto di un’accurata indagine che ha analizzato tutte le collocazioni antiche della Biblioteca, come testimonia l’ampia varietà delle segnature dei manufatti selezionati.
Da un gran numero di esemplari individuati sono esposti 140 volumi,collocati nelle vetrine seguendo un criterio geografico, distinti secondo l’area della manifattura e realizzati in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Paesi Bassi. Sono presenti, inoltre, alcune legature islamiche e una portoghese.
Accanto alla fastosa decorazione a piatto piano del periodo barocco, rappresentata dagli stili postfanfare, a ventaglio e a seminato, sono presenti anche manufatti di classica semplicità à la Du Seuil, à la dentelle droite e rectangular style.
Tra gli esempi più significativi che il pubblico troverà esposti nel salone teresiano della Braidense, possiamo citare una legatura romana opera della bottega vaticana Soresini, un volume prodotto dai loro successori Andreoli, un esempio di coperta verosimilmente lombarda interamente decorata a ventaglio e rilevata a mosaico, una legatura transalpina opera del primo legatore della bottega di Hélie Dufresnoy. Sono presenti inoltre un particolare manufatto prodotto a Cambridge da Thomas Dawson il Vecchio e alcune legature islamiche.
La mostra è visitabile fino al 20 marzo 2010 con orario: lunedì – sabato 9.30 – 13.00. L’ingresso è libero.
Visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria (02 86460907/436/545) .

Consulta il sito

Informazioni:
Biblioteca Nazionale Braidense
Via Brera 28 Milano
Tel: 02 86460907
Fax: 02 72023910
b-brai.eventi@beniculturali.it"
Posta un commento