motore di ricerca in inglese sul restauro librario

Loading

Scarica il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari

Nuovamente funzionante ! è disponibile on line dal sito di patologia il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari, può essere un sistema economico per l'educazione di personale e utenti, fatene buon uso ! scarica il salvaschermo

sabato, dicembre 20, 2008

Mostra Fondi Piancastelli

Mostra Fondi Piancastelli

Questa mattina alle 11.30 nel Palazzo del Monte di Pietà in corso Garibaldi, 42, sarà inaugurata la mostra “Le stampe e i disegni delle raccolte Piancastelli”. Una sfilata di disegni, incisioni e acquerelli che, dopo cinque anni di accurato restauro, gli operatori della cooperativa “Cepac” - con il contributo della Fondazione Carisp di Forlì - riconsegnano al dovuto splendore. La mostra, ospitata nel cinquecentesco Palazzo del Monte di Pietà, curata da Antonella Imolesi Pozzi, espone incisioni e disegni delle Raccolte Piancastelli e della Biblioteca “A. Saffi” restaurati dalla Cooperativa Ce.Pa.C. negli anni dal 1998 al 2008 con il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, ente promotore dell’esposizione insieme all’Amministrazione Comunale, alla Lega delle Cooperative  di Forlì e Cesena e alla Cooperativa Ce.Pa.C. L'esposizione conclude i numerosi eventi realizzati in occasione delle celebrazioni del 70° anniversario della scomparsa di Carlo Piancastelli. Delle varie sezioni di cui si compongono le Raccolte, donate nel 1938 alla Biblioteca di  Forlì da Carlo Piancastelli (1867 -1938), la sezione Stampe e disegni rappresenta un prezioso nucleo di materiali iconografici che consente di ricostruire la storia per immagini della Romagna e di documentare l’ampiezza e la varietà del mercato artistico fra i due secoli, l’evoluzione del gusto e delle tecniche calcografiche e litografiche, la gerarchia dei soggetti prediletti dalla borghesia nel periodo post-unitario e la formazione culturale di Piancastelli.
La sezione, concepita più con intento documentario che estetico, avvicina pezzi preziosi a materiali meno rari che coprono un periodo che va dal XVI al XX secolo. L’organizzazione della raccolta accomuna materiali molto vari ed eterogenei: l’opera di alcuni artisti come Giani, Minardi e Rosaspina è rappresentata quasi dall’intero corpus di disegni, di stampe, di autografi e da tutto ciò che documenta la loro produzione, mentre quella di altri pittori romagnoli o attivi in Romagna si trova rappresentata nella sezione Stampe e disegni solo da alcune incisioni di traduzione oppure esclusivamente da riproduzioni fotografiche. La sistemazione in grossi album e l’organizzazione in sottosezioni (Artisti, Topografia, Ritratti, Storia) è ancora quella voluta da Piancastelli e rappresenta uno dei rari casi in cui la fisionomia originaria di una raccolta privata ha conservato le sue caratteristiche anche dopo il passaggio ad un Istituto di conservazione pubblico. Il restauro ha infatti rispettato la sequenza e l’ordine dei materiali all’interno degli album secondo l’ordinamento originario che è di volta in volta alfabetico, cronologico o tematico.

venerdì, dicembre 19, 2008

Saad Eskander receives Honorary Fellowship from CILIP


Saad Eskander receives Honorary Fellowship from library professionals

Dr Saad Eskander receiving his FellowshipDr Saad Eskander, director of the Iraq National Library and Archive (INLA), was awarded Honorary Fellowship of the Chartered Institute of Library and Information Professionals (CILIP) in recognition of his distinguished service at a ceremony hosted at the British Library in December 2008.

You can hear a sound recording of the event – see the link at the bottom.

Dr Eskander is known to many for his online diary, describing the challenges of running the National Library and Archives in Iraq, which ran on the Library's website in 2006-07.

Members of CILIP were joined by BL staff, readers, and other invited guests to celebrate this honour and learn about the incredible commitment and bravery of those working in the National Library in Baghdad.

Dr Eskander received a standing ovation after giving a powerful presentation about his efforts to rebuild the organisation after fire, looting and the actions of the regime had left INLA as the ‘most damaged cultural institution in Iraq’.

He showed some distressing images of the devastation of the collections and buildings, and of the difficult conditions that he and his staff had faced working in the middle of a conflict zone. These included pictures of broken windows and bullet holes in his car windscreen, a demonstration of the risks he and his staff face every day.

See some of Dr Eskander's photos

Dr Eskander then went on to celebrate their achievements in creating a modernised library within a few months. They now welcome over 900 readers a month as well as hosting regular exhibitions and events for visitors.

Lynne Brindley said: "The Library has been working with Dr Saad Eskander to collaborate in the reconstruction of the Iraq National Library and Archives since 2004 and I am delighted that we have been able to provide digital copies from our collections to assist in the reconstruction of the INLA.

"Dr Eskander is a very special man – an inspiration and a role model for our profession – and I am delighted that CILIP has conferred upon Saad its highest honour."

Hear a recording of this event (MP3, 52min 46sec, 21.1MB)

Iraq Diary home



Saad Eskander receives Honorary Fellowship from CILIP


Pubblicato con Flock

martedì, dicembre 16, 2008

Storia, tutela e valorizzazione della cartografia storica. -- Roma, 2008-12-18

Il Dipartimento di Scienze del libro e del documento dell'Università
degli studi di Roma "La Sapienza", in collaborazione con Studio
Crisostomi s.r.l. Beni Culturali, promuove la Giornata di studio:
 "Storia, tutela e valorizzazione della cartografia storica",
 che avrà luogo giovedi' 18 dicembre, dalle ore 10 alle ore 17,30,
presso l'Aula Grande della Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari
della Sapienza, viale Regina Elena, 295 Roma.

 Relatori: Giovanni Solimine, Luciano Scala, Maurizio Fallace, Franco
Salvatori, Andrea De Pasquale, Osvaldo Avallone, Armida Batori, Paolo
Crisostomi, Salvatore Sutera, Marina Panetta, Clara Vitulo, Letizia
Sebastiani, Giovanni Paoloni, Giorgio Mori.

 Nel corso della giornata di studio verrà presentato il CD-Rom
"Costruttori di globi: storia ed evoluzione delle sfere celesti e
terrestri", a cura di Paolo Crisostomi

giovedì, dicembre 11, 2008

La Nazione - Perugia - Il ritorno della 'Summa Perusina' Restaurato il prezioso manoscritto


Il ritorno della 'Summa Perusina'
Restaurato il prezioso manoscritto

La 'Summa Perusina' è un preziosissimo manoscritto giuridico altomedievale, un esemplare unico al mondo, conservato fin dall’antichità (e per questo salvato dal trascorrere del tempo) nella Biblioteca della Cattedrale di San Lorenzo. E’ considerata un’opera fondamentale per la ricostruzione di una parte del ‘Corpus iuris civilis’, il Codice dell’imperatore romano Giustiniano (534 d.C.) e adesso, dopo 9 anni di complessi interventi, si ripresenta in tutto il suo splendore


La 'Summa Perusina' è infatti un preziosissimo manoscritto giuridico altomedievale, un esemplare unico al mondo, conservato fin dall’antichità (e per questo salvato dal trascorrere del tempo) nella Biblioteca della Cattedrale di San Lorenzo. E’ considerata un’opera fondamentale per la ricostruzione di una parte del ‘Corpus iuris civilis’, il Codice dell’imperatore romano Giustiniano (534 d.C.) e adesso, dopo 9 anni di complessi interventi, si ripresenta in tutto il suo splendore.



Il progetto illustrato ieri si articola in tre atti, su iniziativa dell’Accademia Romanistica Costantiniana e della Facoltà di Giurisprudenza, con la collaborazione dell’Accademia Storico-Giuridica Costantiniana: il primo atto è il restauro a cura della Cobec del manoscritto originale (che a Natale verrà esposto in una mostra di libri antichi). Poi c’è la sua riproduzione fotografica a colori, con estrema attenzione alla correttezza filologica per l’uso da parte degli studiosi e infine la ristampa anastatica dell’edizione critica, insuperabile, del 1900.



La complessa operazione, si è detto ieri, ha avuto un’accelerazione decisiva grazie all’intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia che quest’anno festeggia il centenario della fondazione. Lo ha sottolineato il presidente Carlo Colaiacovo che ha ricordato "come la salvaguardia del patrimonio letterario sia un aspetto importante nell’attività della Fondazione, in particolare in questo caso, con un manoscritto che è fondamento della civiltà giuridica occidentale".



Tanti e autorevoli gli interventi nel dibattito, coordinato dalla professoressa Maria Campolunghi, responsabile per l’Ateneo dell’Accademia Romanistica Costantiniana che ha poi spiegato con passione le vari fasi del restauro. Il sindaco Renato Locchi ha ribadito l’importanza per la città dell’Università, "presenza autorevole e da secoli espressione del libero comune", ribadendo la convinzione che "nonostante le difficoltà attuali, sia tra le prime realtà italiane con forti prospettive per il futuro".



Anche il rettore Francesco Bistoni ha ricordato i tempi difficili e la necessità di "proiettare l’Università in un organismo competitivo a livello internazionale. Con l’Università per Stranieri, Accademia e Conservatorio rappresenta l’identità della città". Interventi del vicepreside di Giurisprudenza, Fabrizio Frigorilli e dei presidenti del Consiglio Notarile, Giovanni Crispolti e dell’Ordine Avvocati, Giovanni Dean.

Sofia Coletti



La Nazione - Perugia - Il ritorno della 'Summa Perusina' Restaurato il prezioso manoscritto


Pubblicato con Flock

venerdì, dicembre 05, 2008

facebook

per chi volesse avere un punto di incontro 
ho creato  la pagina di facebook del blog... tanto per vedersi un po' in faccia
a presto 

sabato, novembre 29, 2008

board slotting

ho trovato grazie alla consdistlist un blog dedicato solo alla tecnica del board slotting, mi sembra ben fatto!

board slotting

mercoledì, novembre 19, 2008

Agenda Malnate


E’ con un omaggio all’intellettuale bustocco Este Milani, studioso e cultore di letteratura, arte e tradizioni locali, scomparso lo scorso aprile all’età di 93 anni, che si chiude la settimana di eventi proposti dall’associazione culturale “Educarte” in occasione dell’inaugurazione del ridotto “Luigi Pirandello”, piccolo spazio dedicato al “teatro di parola e di ricerca”, che ha sede all’interno dello storico teatro Sociale di Busto Arsizio.

Giovedì 20 novembre, alle ore 21.00, la sala di piazza Plebiscito accoglierà

Dedicato ad Este

serata di poesia promossa in collaborazione con la Famiglia bustocca ed inserita nel cartellone di “BA Teatro-Stagione cittadina 2008-2009”, durante la quale verrà presentato il libro “Memoriae. Poesie giovanili 1941-1946”, edito da Nomos edizioni grazie all’interessamento del Comune di Busto Arsizio, del Rotary Club “La Malpensa” e della stessa Famiglia bustocca.
          «Il ricavato delle 200 copie in commercio –ha spiegato Ettore Ceriani, durante la     conferenza stampa di presentazione delle iniziative organizzate per l’inaugurazione del ridotto “Luigi Pirandello”- verrà devoluto per un’opera di beneficenza. Servirà per dare un aiuto concreto alla Biblioteca capitolare di Busto Arsizio, per il restauro delle sue opere».



Agenda Malnate


Pubblicato con Flock

mercoledì, novembre 12, 2008

AIB Sicilia. Attività. Seminari e corsi


Corso di aggiornamento:
La conservazione e il restauro dei materiali fotografici

Docenti
Stefania Ruello, conservatrice e restauratrice di fotografie e opere d'arte su carta.
Antonia Giusino, fotografa.

Durata
12 ore.

Data e sede
Il corso si terrà il 15 e 16 dicembre 2008; qualora il numero degli iscritti lo richieda potrà tenersi una seconda e identica edizione, nei giorni 17-18 dicembre 2008.
Il corso si svolgerà presso il Laboratorio di restauro FOLIA di Stefania Ruello - Via Montevergini, 19 - 90134 Palermo.

Orario
09.30-13.00; 15.00-17.00.
Partecipanti
max 30 divisi in due gruppi da 15.

Costo, comprensivo dei materiali per le esercitazioni:

* associati ordinari: Euro 80,00
* associati studente: Euro 40,00
* non associati: Euro 150,00.

È obbligatoria la prenotazione, che va fatta esclusivamente tramite posta elettronica all'indirizzo della Sezione: sicilia@sic.aib.it.

Le prenotazioni saranno accettate entro mercoledì 10 dicembre 2008.



AIB Sicilia. Attività. Seminari e corsi


Pubblicato con Flock

venerdì, novembre 07, 2008

giovedì, novembre 06, 2008

Le Giornate del Restauro a Firenze


 
"Anteprima delle Giornate del Restauro", evento che si terrà a Firenze fra pochi giorni, dal 14 al 18 novembre. La sede è il Palagio di Parte Guelfa, in pieno centro storico.
"Anteprima" perché nel 2009 arriveranno le GIORNATE DEL RESTAURO, un appuntamento che diventerà - questo è il nostro auspicio - una presenza fissa nel calendario degli eventi di settore, integrandosi e collaborando con gli attuali eventi (Saloni, Fiere, Convegni) e promuovendo tutte le possibili occasioni di incontro. Nella tradizione di Nardini Editore.
Naturalmente, l'editoria dedicata ai Beni Culturali e al Restauro avrà un posto speciale nella programmazione dell'Anteprima: Nardini Editore gestirà un desk informativo con la presenza delle principali pubblicazioni.

L'Anteprima delle Giornate del Restauro è organizzata da Nardini Editore e fa parte di DEGREE & PROFESSION - Florence International Exchange Festival, promosso dalla Fondazione omualdo del Bianco: un grande evento che si svolgerà in varie prestigiose sedi fiorentine come l'Auditorium Al Duomo, il Gabinetto Vieusseux, il Palazzo Coppini e il Vivahotel Pitti Palace.
Il Festival sarà uno luogo di incontro e di scambio culturale per gli studenti, i laureati, le aziende, gli enti, i docenti, le università e i professionisti.



NARDINI EDITORE, Firenze
---------------------
Info tel. 0557954320

Il programma dell'Anteprima e del Festival sarà on-line su www.nardinieditore.it dal 7 novembre.




Pubblicato con Flock

BBCC EXPO e RESTAURA da Venezia a Verona



VERONAFIERE
27.11.2008 - 29.11.2008
ore 9,30 - 18,00


Due grandi appuntamenti veneziani come il Salone dei Beni e delle Attività Culturali e il Salone del Restauro del Beni Culturali, dedicati al variegato mondo di imprese e istituzioni che operano al servizio dell'arte e della cultura, si trasferiscono da Venezia a Verona in occasione dell'edizione 2008.
Le manifestazioni si terranno nella sede di quello che non soltanto è il più importante ente fiera del Veneto, ma anche e soprattutto uno dei più prestigiosi in Europa. Nuovi spazi, più ampi e attrezzati, ospiteranno aziende, enti pubblici, istituzioni, operatori specializzati e professionisti provenienti dall'Italia e dall'Estero, che scelgono la manifestazione per promuovere attività, progetti e prodotti, ma anche per misurarsi su idee, proposte e scuole di pensiero.
Gli appuntamenti e i contenuti sono quellli che caratterizzano i Saloni ormai da anni, dalla presenza del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali a quella del Distretto Veneto per i Beni Culturali; dall'Area Festival, nata dalla volontà di promuovere e far riflettere sul legame che queste manifestazioni intrecciano con il territorio, alla Borsa del Turismo Culturale, workshop dedicato agli incontro professionali tra tour operator italiani e stranieri e i rappresentanti dei sistemi di offerta territoriali; dai numerosi convegni e dibattiti alla XI edizione del Premio alla Comunicazione, volto a segnalare le migliori e più significative azioni di comunicazione finalizzate alla valorizzazione e divulgazione dei beni e delle attività culturali.
La stessa Verona, città che lega imprenditorialità, arte, musica e spettacolo, colloca i Saloni in una dimensione europea che non fa altro che confermare una tendenza in corso già dalle ultime edizioni, che hanno registrato l'aumento di espositori e ospiti stranieri.
Il valore aggiunto della posizione veronese si traduce in una maggiore disponibilità e qualità di spazi allestiti e attrezzati che nascono con il preciso obbiettivo di ospitare eventi che sono ormai di riconosciuta fama internazionale.

Direttore del Salone: Maurizio Cecconi
Segreteria organizzativa: Veneziafiere S.p.A., San Polo 2120, 30125 Venezia - Tel. 39 041 714066; Fax. 39 041 713151
bbccexpo@veneziafiere.it; restaura@veneziafiere.it
www.veneziafiere.it

Ente Autonomo per le Fiere di Verona,
V.le del Lavoro 8, 37135 Verona



Firenze Restauro - La Città del Restauro - Il Portale del Restauro dell'Area Metropolitana Fiorentina


Pubblicato con Flock

FIRENZE: ACCADEMIA CRUSCA RESTAURA 47 VOLUMI STORICI


FIRENZE: ACCADEMIA CRUSCA RESTAURA 47 VOLUMI STORICI

Firenze, 5 nov. - (Adnkronos) - L'Accademia della Crusca ha potuto restaurare 47 volumi, pubblicati dal Cinquecento al Novecento, danneggiati o in precario stato di conservazione, grazie al progetto ''Adotta un libro'', realizzato con i contributi di cittadini, enti, associazioni e delle istituzioni. I nomi dei benefattori saranno ricordati in apposite etichette apposte nelle pagine iniziali di ciascun volume. Nel febbraio 2007 Pietro Jozzelli promosse dalle pagine fiorentine de ''La Repubblica'' l'iniziativa ''Adotta un libro'', a sostegno del patrimonio della Biblioteca dell'Accademia: un invito che ebbe un immediato successo e un anno e mezzo dopo vede i frutti concreti della salvaguardia bibliografica.

Tra i volumi ora restaurati figurano il ''Dialogo sopra i due massimi sistemi'' di Galileo Galilei del 1632, una terza e una quarta edizione del ''Vocabolario degli Accademici della Crusca'', opere di Bembo, Tacito, Luna, Ruscelli, Tri'ssino, Redi e il Dante della Crusca del 1595. Venerdi' 7 novembre, alle ore 17, nella sede della storica istituzione, l'Accademia della Crusca presentera' il risultato dei lavori di restauro eseguiti dalla ditta ''Il Laboratorio'' di Massimiliano Pandolfi, sotto la supervisione della Regione Toscana. Parteciperanno Nicoletta Maraschio (presidente dell'Accademia della Crusca); Pietro Jozzelli (''La Repubblica''); Giuseppe Abbatista e Delia Ragionieri (Biblioteca dell'Accademia della Crusca); Massimiliano Pandolfi (Il Laboratorio). Al termine dell'iniziativa saranno effettuate una visita guidata alla Sala delle Pale e una alla Biblioteca con l'esposizione dei libri restaurati.



FIRENZE: ACCADEMIA CRUSCA RESTAURA 47 VOLUMI STORICI


Pubblicato con Flock

martedì, ottobre 28, 2008

Notizie del giorno - Tendenzeonline.info

Napolitano in Egitto firma accordo per scuola restauroCairo, 27 ott. (Apcom) - Una nuova scuola di restauro per la conservazione del grande patrimonio culturale egiziano. E' stato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a firmare questo accordo ieri al museo egizio del Cairo.L'Italia ha una grande tradizione di cooperazione con l'Egitto soprattutto nella valorizzazione del patrimonio culturale, archeologico ed artistico del Paese. La presenza italiana si sente con decisione anche in un luogo di grande cultura come la Biblioteca alessandrina, che il presidente ha visitato nei giorni scorsi, e che possiede un importante laboratorio di restauro i cui operatori sono stati formati con corsi tenuti da personale italiano e con uno stage di alcuni mesi all'Istituto di Patologia del libro di Roma
Notizie del giorno - Tendenzeonline.info
Pubblicato con Flock

domenica, ottobre 26, 2008

qualcuno sarà orgoglioso

Napolitano rilancia la cooperazioneTra i temi alleanze tra i Paesi mediterranei e la pace in MediorienteALESSANDRIA D’EGITTO, - Giorgio Napolitano afferma che l’Italia vuole intensificare i rapporti con l’Egitto fino ad affermare un «autentico partenariato» per affrontare la questione numero uno del Medioriente, quella della pace che richiede «un impegno comune e un ruolo costruttivo di tutti gli attori internazionali», a cominciare da un «paese chiave» come quello guidato dal presidente Mubarak del quale «l’Italia apprezza profondamente il ruolo svolto».Il Presidente della Repubblica è arrivato ieri in Egitto, preceduto da queste affermazioni diffuse dall’agenzia egiziana Mena. «Il mondo e questa regione in particolare - ha detto Giorgio Napolitano - hanno bisogno dell’impegno fattivo dei Paesi arabi a favore del processo di pace». Ieri Napolitano ha visitato la Biblioteca alexandrina. «È una realizzazione grandiosa», ha commentato dopo aver visitato il laboratorio di restauro dei manoscritti e dei libri antichi che lavora con personale egiziano formato da tecnici italiani.
Corriere.com - Corriere Canadese Online
Pubblicato con Flock

mercoledì, ottobre 22, 2008

Prevenzione e conservazione dei beni documentari Roma, 6-7 novembre 2008

 

Seminario ANAI

In collaborazione con: Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario

  

Prevenzione e conservazione dei beni documentari

Roma,  6-7 novembre 2008

 

Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario

Via Milano, 76


Introduzione

 

L’ANAI organizza un seminario di formazione di base sul tema della prevenzione e della conservazione dei beni documentari, rivolto ai giovani che si affacciano alla professione come liberi professionisti.

 

il programma  completo è disponibile su

 http://www.anai.org/homepage.asp

INFORMAZIONI PER I PARTECIPANTI

 
Organizzazione: Associazione Nazionale Archivistica Italiana, V. Giunio Bazzoni, 15 – 00195 Roma, Tel/fax 06.37517714, e-mail segreteria@anai.org, http://www.anai.org/


Quote di iscrizione entro il 22 ottobre 2008:

soci ANAI persone:                                        Euro 180 + IVA 20%

soci ANAI persone in regola al 29.02.08:        Euro 162 + IVA 20%

non soci ANAI persone:                                  Euro 200 + IVA 20%

soci ANAI Enti:                                              Euro 220 + IVA 20%

soci ANAI Enti in regola al 29.02.08: Euro 198 + IVA 20%

non soci ANAI Enti:                                        Euro 240 + IVA 20%

 

Quote di iscrizione dal 23 al 31 ottobre 2008:

soci ANAI persone:                                        Euro 200 + IVA 20%

soci ANAI persone in regola al 29.02.08:        Euro 180 + IVA 20%

non soci ANAI persone:                                  Euro 220 + IVA 20%

soci ANAI Enti:                                              Euro 240 + IVA 20%

soci ANAI Enti in regola al 29.02.08: Euro 216 + IVA 20%

non soci ANAI Enti:                                        Euro 260 + IVA 20%

 

Termine ultimo di iscrizione:

 

31 ottobre 2008


Segreteria organizzativa: Associazione Nazionale Archivistica Italiana

rivolgersi a: Cecilia Pirola, tel. 06/37517714, fax 06/37517714, e-mail segreteria@anai.org

Pubblicato con Flock

martedì, ottobre 14, 2008

Ambiente e Territorio, Valnerina - A NORCIA, RESTAURATI IMPORTANTI DOCUMENTI


Presso l'archivio storico comunale di Norcia proseguono le iniziative volte a salvaguardare il patrimonio storico custodito, di inestimabile valore culturale. La più recente è stata il restauro di tre mappe catastali, una di queste risalente addirittura al 1633, e di una planimetria. L'operazione, eseguita dalla Cobec di Spoleto, è stata possibile grazie ad un finanziamento messo a disposizione dal Consorzio delle Comunanze Agrarie di Norcia. "Le mappe appena restaurate - commenta l'archivista Caterina Comino - fanno parte di una ricca sezione detta ‘archivio segreto', costituita da circa 1400 pezzi; tra questi l'intero fondo diplomatico, 600 pergamene, registri, mappe catastali e carte sciolte, dei secoli XIII e XIV, anticamente conservati in 34 cassette di legno". In particolare, le mappe oggetto di restauro sono state tratte da un fascicolo contenente la documentazione relativa alle mappe catastali del territorio della montagna di Norcia. "Un fascicolo - spiega la Comino - composto da mappe cartacee adese su tela, mappe su supporto cartaceo, lucidi e documenti cartacei relativi ad una causa di confini". "La mappa più antica - prosegue - è un acquarello su carta rinforzata in cartoncino e tela, composta da otto quadri sovrapposti. Il restauro è stato necessario perché la carta risultava sbiadita e spaccata su tutti gli otto segmenti di piegatura". Stesse problematiche per le altre carte, tra le quali la mappa del territorio di Pretara, quella di Castelluccio, entrambe logorate dall'umidità e con danni da consunzione sulle piegature, e la planimetria con disegni ad inchiostro.
Ambiente e Territorio, Valnerina - A NORCIA, RESTAURATI IMPORTANTI DOCUMENTI
Pubblicato con Flock

venerdì, ottobre 10, 2008

Il Resto Del Carlino - Cesena - In mostra a Palazzo Romagnoli i disegni restaurati di Gio Ponti

In mostra a Palazzo Romagnolii disegni restaurati di Gio PontiUn importante intervento di restauro a livello nazionale operato dal laboratorio dell'Abbazia del Monte su oltre 200 tavole inedite del grande architetto. Riguardano il progetto della Fondazione Garzanti-Hotel de la Ville a Forlì

Si tratta del primo ed unico
intervento di restauro a livello nazionale su un intero fondo di disegni di Ponti. Ieri in Municipio la presentazione dell’iniziativa, con il sindaco Giordano Conti, il presidente del consiglio comunale Ines Briganti, Paola Mazzitelli della direzione regionale Beni architettonici e paesaggistici, Maristella Casciato della facoltà di Architettura e Scianna stesso. Il restauro era un’impresa improba, visto che si trattava di carta da lucido in condizioni molto critiche dopo che i fogli erano rimasti piegati e inseriti in contenitori ad anelli per quasi mezzo secolo. A causa della loro fragilità, il fondo era diventato quasi inconsultabile. La mostra, realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, sarà aperta da sabato (inaugurazione alle 17) all’11 novembre. In parallelo, lunedì e martedì di terrà un seminario di studi all’Abbazia del Monte sulle tecniche di restauro dei manufatti cartacei del XX secolo.

Il Resto Del Carlino - Cesena - In mostra a Palazzo Romagnoli i disegni restaurati di Gio Ponti
Pubblicato con Flock

martedì, ottobre 07, 2008

Scuola regionale di restauro - Inaugurazione III anno formativo


Il giorno 13 ottobre 2008, presso il Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali di Villa Manin di Passariano, barchessa di levante, secondo piano, aula conferenze, avrà luogo l’inaugurazione del III anno formativo del VI Ciclo di studi (Corso quinquennale per restauratore di beni culturali con specializzazione in beni librari, documentari e opere d’arte su carta).

Programma
Ore 10.00 Presiede
ROBERTO MOLINARO
Assessore regionale all’istruzione, formazione e cultura

Introduce
ALESSANDRO GIACOMELLO
Direttore dei Corsi di restauro del Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali

Interventi

ARMIDA BATORI
Direttrice dell’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario

MASSIMO BONELLI
Vice direttore dei corsi di restauro dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro

CATERINA FURLAN
Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Udine

CRISTINA BENUSSI
Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Trieste

ORE 11.00 Prolusione

MARIO MICHELI
La teoria del restauro fra occidente e oriente: il modello di Cesare Brandi negli ultimi cinquant’anni

ORE 12.00 Visita ai laboratori di restauro

Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali
Scuola regionale di restauro
Villa Manin, esedra di ponente -33033 Passariano (UD)
c.r.restauro@regione.fvg.it; www.beniculturali.regione.fvg.it
Tel. 0432 824138; fax. 0432 824 905147


Pubblicato con Flock

lunedì, ottobre 06, 2008

SALVIAMO UN CODICE Edizione speciale (2009)

 SALVIAMO UN CODICE
 Edizione speciale (2009)

 "Alumina. Pagine miniate", la rivista del Gruppo Nova Charta dedicata
al mondo della miniatura, si è data da qualche anno una piccola ma
significativa missione: salvare dal degrado un manoscritto di
particolare importanza storica e artistica. È nato così il progetto
"Salviamo un codice", che gode dell'Alto Patronato del Presidente della
Repubblica Italiana e del patrocinio della Biblioteca Nazionale Marciana
(Venezia).

 Gli scopi del progetto sono:

 1. Individuare nel ricco patrimonio del nostro Paese un'opera di
particolare valore storico e artistico bisognosa di un intervento di
manutenzione e/o restauro.
 2. Sottoporre l'opera a tale intervento allo scopo di assicurarle
condizioni ottimali di conservazione e di durata.
 3. Effettuare durante il restauro gli opportuni studi di carattere
filologico, paleografico, codicologico e storico-artistico.
 4. Restituire alla collettività il manoscritto restaurato,
sensibilizzando l'opinione pubblica, mediante le campagne di
comunicazione collegate all'evento, sull'opportunità di questi
interventi e sul valore del nostro patrimonio librario.

 Dopo le edizioni 2007 e 2008, dedicate rispettivamente al restauro
dell'Ottateuco etiopico della Biblioteca Forteguerriana di Pistoia (Ms.
Martini etiop. 5) e del Decretum Gratiani della Biblioteca Malatestiana
di Cesena (Ms. Piana 3.207), nel 2009 il progetto "Salviamo un Codice"
prevede, per un'edizione speciale in occasione "Epoca, Salone
dell'Antiquariato" (16-19 ottobre) della Fiera di Vicenza, il restauro
del Taccuino di viaggio da Parigi a Venezia di Vincenzo Scamozzi, Ms. C
42 dei Musei Civici di Vicenza (Gabinetto dei disegni e delle stampe),
uno straordinario documento del viaggio alle sorgenti del gotico
compiuto nel 1600 dal grande architetto vicentino, allievo e
continuatore del magistero di Andrea Palladio.

 Il restauro del prezioso documento cartaceo verrà effettuato dal
Laboratorio Filigrana di Margherita Errera, Venezia, grazie al supporto
dell'Ente Fiera di Vicenza.

Pubblicato con Flock

LABORATORIO DI CONSERVAZIONE QUOTIDIANA ALL'INTERNO DEI DEPOSITI: BUONE PRATICHE, CONDIZIONAMENTO E PICCOLI RESTAURI.

ed ecco la seconda edizione del corso di Silvia Pugliese
La Biblioteca Capitolare di San Giovanni in Persiceto, in
collaborazione con la Biblioteca del Dipartimento di Italianistica
dell'Università di Bologna, organizza un LABORATORIO DI CONSERVAZIONE
QUOTIDIANA ALL'INTERNO DEI DEPOSITI: BUONE PRATICHE, CONDIZIONAMENTO E
PICCOLI RESTAURI.
Il corso si terrà a Bologna, presso la Biblioteca del Dipartimento di
Italianistica (Via Zamboni, 32), nelle mattinate del 3, 4 e 12 novembre.
Maggiori informazioni (orari, programmi, docente, costi e modalità di
iscrizione) si trovano alla pagina:
<http://www.collegiatapersiceto.it/page3.html>

Pubblicato con Flock

venerdì, ottobre 03, 2008

Spoleto VI Congresso Nazionale “Lo Stato dell’Arte ”

VI Congresso Nazionale “Lo Stato dell’Arte ”Spoleto, Rocca Albornoziana, dal 2 al 4 ottobre
si sta per concludere il convegno dell'IGIIC a Spoleto a cui, per cause di forza maggiore, non ho potuto partecipare. Se qualche fortunato volesse condividere i suoi pareri e appunti sul convegno sarei ben felice di pubblicarlo
Pubblicato con Flock

A PRAGLIA L'ANTICA ARTE DEL RESTAURO DEI LIBRI


Padova, 1 ottobre 2008 (brevi di cronaca). Il Codice membranaceo di Lattanzio (VI-VII secolo) di proprietà della Biblioteca Universitaria di Bologna; la più antica Carta geografica d'Italia del Museo Correr di Venezia; un incunabolo, "I Trionfi del Petrarca" della Biblioteca Bertoliana di Vicenza; Bolle di Papi, proclami di Imperatori; poi, lettere autografe di personaggi celebri come Galileo, Garibaldi, Manzoni. Chicche autentiche sono rappresentate da missive o scritti di Teresa d'Avila, Gregorio Barbarigo, Antonio di Padova, nonché, di poco tempo fa, da uno scritto di San Gaetano da Thiene. Ancora - è cosa recente - dal consuetudinario dell'Abbazia di San Benedetto Po (1100). Sono questi i pezzi più importanti, emblematici diremmo, che nel Laboratorio di Restauro del Libro Antico dell'abbazia benedettina sublacense di Praglia, hanno trovato rifugio per la loro sopravvivenza, e che si possono vedere, dopo essere stati sottoposti alle "cure" del caso, in un dvd appena realizzato e la cui presentazione ufficiale avverrà l'8 novembre."Il restauro del libro nella tradizione benedettina per conservare la memoria" è il titolo e le versioni sono cinque: italiana, inglese, francese, spagnola, tedesca.www.praglia.it/
Aidanews: AIDA - Associazione Internazionale del Diritto dell'Arte

sarei curioso di vedere il dvd se a qualcuno passasse tra le mani gradirei un commento!
Pubblicato con Flock

lunedì, settembre 29, 2008

Commenti

Ho notato che non vengono quasi mai lasciati commenti, non vorrei che pensaste che non sono benvenuti.
Anzi sarebbero graditissimi, mi piacerebbe molto che il Blog fosse mezzo di scambio e non solo di informazione.
ciao a tutti
Ale

venerdì, settembre 26, 2008

Master universitario di I° livello in Conservazione e Restauro delle Raccolte Librarie e Documentarie alla Rocca Albornoziana


Master universitario di I° livello in Conservazione e Restauro delle Raccolte Librarie e Documentarie alla Rocca Albornoziana

Giovedì 2 ottobre la presentazione

Giovedì 2 ottobre 2008 alle ore 15.30 alla Sala dei Duchi del Palazzo del Comune di Spoleto verrà presentato il master universitario di I° livello in Conservazione e Restauro delle raccolte librarie e documentarie per l’anno accademico 2008/2009.

Il master, attivato dall’Università degli Studi di Perugia – Facoltà di Lettere e Filosofia e Facoltà di Scienze della Formazione - insieme alla Fondazione per la Conservazione e il Restauro dei Beni Librari, è realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Umbria, del Comune di Spoleto, della Fondazione Ca.Ri.Spo. e con la collaborazione delle Province di Perugia e Terni e si svolgerà presso la sede della Fondazione per la Conservazione e il Restauro dei Beni Librari all’interno della Rocca Albornoziana.

Intervengono:

Regione Umbria Assessore regionale ai Beni Culturali Silvano Rometti

Comune di Spoleto Sindaco Massimo Brunini

Presidente della Fondazione per la conservazione e il restauro dei beni librari Prof. Rosario Salvato

Fondazione Ca.Ri.Spo. Segr. Gen. Avv. Sergio Zinni

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Lettere e Filosofia Preside Prof. Giorgio Bonamente

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze della Formazione Preside Prof. Romano Ugolini

Direttore del master Prof. Mario Tosti

Spoleto, giovedì 25 settembre 2008

Ovviamente vale il commento già dato per l'annuncio del corso ma per la qualificazione ?




Pubblicato con Flock

mercoledì, settembre 24, 2008

fantasmi dal passato


Guardate cos'è rispuntato fuori dagli archivi di Luca (grazie!) come eravamo piccoletti !
Il tono dell'articolo è esagerato però mi ha messo una gran nostalgia, sarà la vecchiaia ? un saluto a tutti in foto e non


Posted by Picasa

venerdì, settembre 19, 2008

III INCONTRO SULLA STORIA E TUTELA DEL PATRIMONIO FOTOGRAFICO SEMINARI, 30 OTTOBRE 2008

III INCONTRO SULLA STORIA E TUTELA DEL PATRIMONIO FOTOGRAFICO SEMINARI, 30 OTTOBRE 2008 Atelier Teatro Montevergini – via MonteverginiPalermo
 
PROGRAMMA
Registration h 8.30
h 9Nora Kennedy Conservatrice di fotografie Responsabile del laboratorio di restauro di fotografie del The Metropolitan Museum of Art, NYC Photography and Conservation of Photographs at The Metropolitan Museum of Art(lingua inglese)
h 10.30Peter MustardoDirettore del The Better Image , NJ Contemporary Photographs: Problems in Conservation(lingua inglese)
h12Luisa Casella Conservatrice di fotografie Borsista della Mellon Foundation presso il laboratorio di materiale fotografico del The Metropolitan Museum of Art, NYC La formazione nel campo del restauro delle fotografie: un confronto tra Europa e Stati Uniti(lingua italiana)
Modalità di iscrizionePosti limitati ·
 Prima di iscriversi verificare l’esistenza dei posti ·
Scadenza iscrizioni 20 ottobre Quota di iscrizione: € 60,00 · Studenti € 40,00
È necessaria un’ottima comprensione dell’inglese parlato Informazioni info@foliarestauro.it tel./fax 0039.091.6110909

Pubblicato con Flock

martedì, settembre 16, 2008

Regione Lombardia: Raccomandazioni per la tutela Beni librari e documentari

vi segnalo le raccomandazioni per la tutela che ha pubblicato la regione lombardia e che sono disponibili anche come pdf...
Raccomandazioni per la tutela

Beni librari e documentari

raccomandazioni per la tutela.jpg

Il volume: Beni librari e documentari. Raccomandazioni per la tutela, Milano, Regione Lombardia, 2007, è il risultato dell'attività di un Gruppo di lavoro misto interistituzionale, attivo tra il 2005 ed il 2006, per la definizione delle indicazioni generali e delle azioni che si ritengono essenziali ed irrinunciabili per la tutela e la salvaguardia del patrimonio librario e documentario nelle bibblioteche lombarde.

Si tratta di un lavoro aperto e che continuerà con approfondimenti su temi specifici prioritariamente individuati, quali la sicurezza e lo scarto.

Le raccomandazioni saranno oggetto di incontri seminariali della durata di mezza giornata presso alcune Sedi Territoriali della Regione Lombardia.

La pubblicazione a stampa è in un numero limitato di copie, pertanto viene inviata alle biblioteche centrosistema e agli istituti maggiori di conservazione della Lombardia. Per una più ampia diffusione dell'iniziativa si allega il testo del volume in formato PDF.





documentIcoRaccomandazioni tutela beni librari documentari (3a).pdf (2243 kb)



Regione Lombardia: culture, identità e autonomie della Lombardia


Pubblicato con Flock

venerdì, settembre 12, 2008

Per la tutela dei beni librari e documentari: incontri seminariali


Per la tutela dei beni librari e documentari: incontri seminariali

1° incontro: Monza 15 settembre 2008, ore 14.00 - 17.00
Sede Territoriale di Monza e della Brianza
Via Cernuschi, 8 - 20052 Monza

La Soprintendenza Beni Librari invita a partecipare ad un incontro
seminariale di mezza giornata su temi inerenti la tutela e conservazione
del patrimonio librario e documentario posseduti dalle biblioteche
pubbliche e private e da istituzioni culturali diverse.
L'iniziativa si rivolge principalmente a
bibliotecari/archivisti/conservatori che "manipolano", "riconoscono"
e "conservano" i materiali librari/documentari, parte integrante,
cospicua e significativa del patrimonio culturale del territorio
regionale lombardo.
Parteciperanno rappresentanti, esperti, bibliotecari, archivisti di
soggetti pubblici e privati interessati alla tutela (es. protezione
civile, restauratori, curia, ecc.) che illustreranno ruoli e azioni su
alcune tematiche e in ambiti specifici della tutela (normative,
prevenzione, manutenzione, restauro, , deposito legale, emergenze ecc.).

Interverranno:
· Massimo Zanello - Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della
Lombardia.
· Marina Messina - Soprintendente archivistica della Lombardia.
· Andrea Ilari - Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio
culturale di Milano.
· Danilo Deana - Biblioteca Europea di Informazione e Cultura (BEIC).
· Giustino Pasciuti -- Biblioteca Civica Monza
· Comunicazioni
Coordina: Ornella Foglieni - Soprintendente Beni Librari.

Per informazioni: soprintendenzabl@regione.lombardia.it
informazioni sulle singole edizioni nel sito regionale
:www.lombardiacultura.it
Sono previsti altri 4 incontri con le stesse caratteristiche in base al
seguente calendario:

Varese, Sede Territoriale Regionale, Viale Belforte 22
3 ottobre 2008, ore 10 - 13.

Como, Sede Territoriale Regionale, Viale L. Einaudi 1
8 ottobre 2008, ore 14 - 17.

Sondrio, Sede Territoriale Regionale, Via Del Gesù 17
15 ottobre 2008, ore 14 - 17.

Lecco, Sede Territoriale Regionale, Corso Promessi Sposi 132
27 ottobre 2008, ore 14 - 17.

dr Ornella Foglieni
Dirigente Soprintendenza Beni Librari
Regione Lombardia-Via Pola ,14- 20124 Milano
tel +39 02 6765 2647 fax +39 02 6765 2733





Pubblicato con Flock

domenica, settembre 07, 2008

Marianne Odlyha: Mechanical and Spectroscopic Analysis with Scanning Probe Microscopy

Questa è la presentazione di Marianne Odlyha
Birkbeck College,Thermal Methods and Conservation Science,University of London

CRP 2008 CONSERVATION AND RESTORATION OF PARCHMENTS International Seminar & Workshop Turin, 3-5 September 2008, Italy

Mechanical and Spectroscopic Analysis with Scanning Probe Microscopy for Damage Assessment of Historical and Accelerated aged collagen-based archival materials EVK4-CT-2001-00061


Idapcopenhagen2005 Mo 230805 Amended Triton 23 10 06c2 13 11 2006b 23 11 07c Amended Irug Tmg Amended 01 05 08 Turin 04 09 Am Final
View SlideShare presentation or Upload your own. (tags: parchment analysis)



Pubblicato con Flock

IlCapoluogo.it - Aquila Tv - L'Aquila Notizie, Video, News Abruzzo: Articolo / PROVINCIA: TENERE IN VITA I LIBRI ANTICHI

PROVINCIA: TENERE IN VITA I LIBRI ANTICHI sabato 23 agosto 2008L'Aquila, 22 ago. - “Come un libro aperto. Conoscere, tutelare, conservare”. Questo il titolo della mostra sul Restauro del libro antico, inaugurata oggi pomeriggio presso il complesso polifunzionale di Collemaggio a L’Aquila. Un’iniziativa realizzata dalla Biblioteca provinciale “Salvatore Tommasi”, dal Laboratorio per il Restauro del Libro Antico, in collaborazione con la Regione Abruzzo e l’Università dell’Aquila.All’inaugurazione della mostra erano presenti la presidente Stefania Pezzopane, il prof Carlo De Matteis, dell’Università e il dott. Paolo Antonetti, Dirigente del servizio Beni culturali della Regione Abruzzo.Una serie di pannelli informativi, allestiti nel complesso polifunzionale di Collemaggio, aiuterà ad illustrare le problematiche legate all’invecchiamento dei testi, le tecniche di restauro, con particolare riferimento a quelle meno invasive, i materiali usati e le azioni di conservazione per rallentare il processo di degradazione dei libri.La mostra, inaugurata oggi, resterà aperta fino alla fine di ottobre.Sarà un’occasione per visitare il “Laboratorio per la patologia e il restauro dei beni librari”, istituito nel 2004, dove alcune valenti professioniste si dedicano con passione al restauro e alla conservazione di testi molto antichi, tra cui quelli del fondo inedito della Biblioteca provinciale Salvatore Tommasi.Di recente, grazie alla collaborazione tra Università e Provincia dell’Aquila, il Laboratorio per il restauro, ospiterà i tirocini formativi dei corsi di laurea in Restauro e conservazione del patrimonio storico, architettonico e culturale.Gli studenti iscritti al corso avranno la possibilità di utilizzare per due anni la struttura provinciale, fiore all’occhiello dell’Amministrazione.“Se l’enorme patrimonio documentale è giunto fino a noi, superando indenne i segni e i guasti del tempo,è grazie alla sensibilità e all’amore di chi ha saputo conservare e preservare questo tesoro, impedendogli di invecchiare- ha commentato la presidente Pezzopane- La conservazione e il restauro hanno acquisito un’importanza e un ruolo sempre più definito all’interno della Biblioteca provinciale.Da qualche anno, il complesso polifunzionale di Collemaggio, dove abbiamo stabilito di creare un polo culturale di eccellenza, ospita non solo il fondo antico della Tommasiana, i cui locali saranno a breve ampliati, ma anche il laboratorio per la patologia e il restauro dei beni librari”
IlCapoluogo.it - Aquila Tv - L'Aquila Notizie, Video, News Abruzzo: Articolo / PROVINCIA: TENERE IN VITA I LIBRI ANTICHI
Pubblicato con Flock

martedì, agosto 26, 2008

Città di Castello Mostra Mercato del Libro e della Stampa Antica

Città di Castello (Pg). Città di Castello-Città del Libro, il 6 e 7 settembre 2008, organizza la VIII Edizione della Mostra Mercato del Libro e della Stampa Antica, la mostra è allestita nell’antico Loggiato di Palazzo Bufalini. Ingresso gratuito. Orario: 9.30-19.30. Info: tel. 075.8529255.
Assisi Online ® tourist guide assisi tourism Assisi hotel information about Assisi hotels assisi agriturismo farm country house Assisi agriturismi map monuments art packages travel assisi
Pubblicato con Flock

Galileo :: Giornale di scienza e problemi globali » Nanomaquillage per antiche bellezze

Dagli affreschi, ai libri, agli oggetti in legno, oggi le tecniche di restauro sfruttano sempre più le conoscenze della fisica della materia condensata. Se ne parla a Cmd22, a Roma dal 25 al 29 agosto

di Tiziana Moriconi


Questa tecnica ha preso il via con il restauro degli affreschi, poi si è passati alla carta e ora si comincia ad applicare gli stessi principi agli antichi velieri in legno. Nel caso della conservazione delle opere letterarie o, in generale, in cellulosa, le nanoparticelle di idrossido di calcio (ancora meglio di magnesio) funzionano perché sono basiche, dunque possono essere usate anche per riportare a pH neutro i libri che la naturale acidificazione della carta sta deteriorando. Quella che distrugge le molecole di cellulosa è una reazione autocatalitica, cioè che si auto implementa: man mano che la carta si degrada, si produce un composto acido che aumenta la velocità del deperimento. In questo caso la tecnica fa riguadagnare un po’ della proprietà meccanica e arresta il degrado almeno finché la carta resta a un pH neutro. Il vantaggio delle nanoparticelle è che reagiscono velocemente - soprattutto considerata l’ampiezza della superficie da trattare. L’anidride carbonica contenuta nell’aria, infatti, arriva subito a destinazione e si formano immediatamente i carbonati di calcio e magnesio che restaurano la carta. L’eccesso di questi composti impedisce che la carta torni acida per i successivi 50, 100, o persino 200 anni. L’altro vantaggio di usare particelle così piccole è che non causano alcuna alterazione della qualità estetica e tattile delle opere.
Galileo :: Giornale di scienza e problemi globali » Nanomaquillage per antiche bellezze
Pubblicato con Flock

venerdì, agosto 22, 2008

Storia del libro e della bibliografia

Vi segnalo per chi volesse ripassare un po' di basi che fino al 4 settembre sul portale didattico del Consorzio ICoN rimarrà pubblicato, in libera consultazione, il modulo didattico curato da Luigi Balsamo.

 Storia del libro e della bibliografia

sono gli ultimi giorni per darci un'occhiata


Pubblicato con Flock

mercoledì, agosto 20, 2008

- Bilâd Chinqit. Il paese di Chinquetti -


Il giorno 27 agosto 2008, alle ore 11.30, a Villa Manin di Passariano, barchessa di levante, secondo piano, aula conferenze, il regista Lucio Rosa introdurrà la proiezione del film documentario Bilâd Chinqit. Il paese di Chinquetti.

L'iniziativa rientra nelle attività previste dalla fase di formazione in Italia del progetto "Salvaguardia delle Biblioteche del deserto in Mauritania", un iniziativa di cooperazione internazionale fra il Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali e la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.beniculturali.regione.fvg.it

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali Villa Manin di Passariano, esedra di ponente
33033 PASSARIANO DI CODROIPO UD
Tel. 0432 824140; fax. 0432 905147
e-mail alessandro.pesaro@regione.fvg.it
Bilad Chinqit 27 agosto 2008.pdf


Pubblicato con Flock

martedì, agosto 19, 2008

FONDAZIONE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI LIBRARI

In autunno verrà attivato, presso la prestigiosa sede della Rocca Albornoziana, un Master di I livello in “Conservazione e restauro delle raccolte librarie e documentarie” in collaborazione con le Facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia. Il corso, altamente professionalizzante, prevede – su un totale di 1.500 ore – 360 ore di didattica frontale e ben 640 ore di laboratorio in affiancamento a restauratori professionisti, oltre ad uno stage di perfezionamento presso laboratori, biblioteche o archivi pubblici e privati.
FONDAZIONE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI LIBRARI

Questo è lo scarno annuncio che ho trovato sul sito della fondazione di Spoleto. è un master di primo livello mi chiedo cosa pensino di fare rispetto al problema della qualifica...

Non è lo stesso corso che ho segnalato precedentemente sulla progettazione sembrerebbe un corso di restauro vero e proprio.
Pubblicato con Flock

lunedì, agosto 18, 2008

Corso di aggiornamento per restauratori MATERIALI PER LA PULITURA DI OPERE CARTACEE E MEMBRANACEE

 Corso di aggiornamento per restauratori
 Venezia, 26 -- 27 settembre 2008

 Il Cesmar7 -- Centro per lo Studio dei Materiali per il Restauro, in
collaborazione con la Biblioteca Nazionale Marciana, organizza a Venezia
nei giorni 26-27 Settembre 2008 un Corso di aggiornamento professionale
teorico-pratico per restauratori sul tema:

 MATERIALI PER LA PULITURA DI OPERE CARTACEE E MEMBRANACEE

 Il corso, tenuto da Paolo Cremonesi e Letizia Montalbano, si svolgerà
presso la Biblioteca Nazionale Marciana (Piazzetta San Marco, 7 - 30124
Venezia), con orario: venerdì 26 settembre dalle 10.oo alle13.oo e dalle
14.oo alle 18.oo; sabato 27 settembre dalle 9.oo alle 14.oo, per un
totale di 12 ore.
 In programma: il primo giorno, al mattino, avrà luogo una lezione
teorica; nel pomeriggio e il secondo giorno sono previste applicazioni
pratiche.

 Argomento delle lezioni
 . Semplici test analitici:
 1. Test di riconoscimento di leganti amilacei e proteici.
 2. Test per la composizione della carta (Reattivo di Herzberg o
Cloroioduro di Zinco; Floroglucinolo)
 . Gelificanti per acqua: Klucel, Xantano, Carbopol, Agarosio/Agar
 . Tensioattivi: Coccocollagene
 . Enzimi: Amilasi e Proteasi
 . Solventi organici: i Parametri di Solubilità ed il Test di Solubilità

 Informazioni per i partecipanti.
 Ai partecipanti viene fornito un "kit" dei materiali presentati nel
corso, in modo che subito dopo il corso possano mettere in pratica i
metodi proposti. Sono disponibili due diversi tipi: un "kit di base"
composto di tre sostanze gelificanti, una sostanza tampone, un
tensioattivo, due enzimi e sei miscele solventi per il test di
solubilità; un "kit completo" che ha in più anche i reagenti per il
riconoscimento di proteine e di amido e per la caratterizzazione del
tipo di carta, con la relativa attrezzatura. Al momento dell'iscrizione
specificare la scelta.

 I partecipanti devono assicurare la disponibilità di opere su cui
effettuare la parte applicativa: materiali cartacei e membranacei,
disegni, stampe, tecniche miste, materiali librari, oggetti
multimaterici (globi, ventagli, collages etc.....) Casi desiderabili:
rimozione dal /verso/ di colle di natura vegetale o animale o mista;
stacco di disegni o stampe da supporti cartacei di vario spessore, da
tele, cartoni, pannelli lignei; pulitura del /recto/ da collanti di
varia natura; stacco localizzato di toppe, cartellini, elementi aggiunti
come strisce decorative, rimozione di nastri adesivi di vario tipo.

 Si richiede di portare una minima attrezzatura personale (bisturi,
pennellini, guanti,...) Si forniscono gli appunti del corso e si
rilascia attestato di frequenza.

 Costo e modalità d'iscrizione. Sono previste due possibilità, in base
al tipo di "kit" di materiali che si desidera. In entrambi i casi, la
"quota soci" è applicabile a quanti risultino già regolarmente iscritti
al momento della pubblicazione di questa informativa.
 Prima possibilità, iscrizione + "kit di base": 350 Euro comprensivo di
IVA, 320 Euro comprensivo di IVA per i soci.
 Seconda possibilità, iscrizione + "kit completo": 400 Euro comprensivo
di IVA, o 370 Euro comprensivo di IVA per i soci.

 Per prenotare le iscrizioni contattare il CESMAR7: cesmar7@cesmar7.it
<mailto:cesmar7@cesmar7.it>, segreteria telefonica 348 321 2820. Per
essere confermate, le iscrizioni dovranno essere convalidate dal
versamento della quota, secondo le modalità sotto indicate, entro
Venerdì 12 Settembre 2008.
 I versamenti, indicanti la causale
 "cr 08014, iscrizione + kit di base"
 oppure
 "cr 08014, iscrizione + kit completo"
 devono essere effettuati tramite Versamento su c/c 000001170189,
intestato a Associazione Cesmar7, presso UniCredit Banca Spa, Agenzia
Verona Valdonega, Via Marsala 15, 37128 Verona. Per l'Italia: CIN IT D,
ABI 02008, CAB 11732 (IBAN: IT 58 D 02008 11732 000001170189). Per
l'Estero: Paese IT, CIN EU 58, ABI 02008, CAB 11732 (BIC SWFIT: UNCRIT
B1S11). Si prega di specificare il nome della persona che parteciperà al
corso (se diversa da quella che effettua il versamento) e di contattare
comunque il Cesmar7 per confermare la partecipazione al corso, e
comunicare la data dell'avvenuto versamento e i dati necessari per la
fatturazione.

 Info:
 Cesmar7 - Centro per lo Studio dei Materiali per il Restauro
 Via Lombardia 41/43 - 35020 Saonara (PD)
 Segreteria telefonica: 348 321 2820
 Website: www.cesmar7.it
 E.Mail: cesmar7@cesmar7.it

Pubblicato con Flock

giovedì, agosto 14, 2008

Firenze. II° Corso di Conservazione e Restauro della Fotografia Alinari-OPD (2008/2009) | EosArte.eu

Firenze. II° Corso di Conservazione e Restauro della Fotografia Alinari-OPD (2008/2009)13 Ago 2008 | fotografia, NewsLa Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia e L’OPD ( Opificio delle Pietre Dure ), organizzano in collaborazione con L’Opificio delle Pietre Dure, l’ Istituto centrale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali finalizzato alla ricerca, alla operatività e alla formazione nel campo del restauro, il II° Corso di Conservazione e Restauro della Fotografia Alinari-OPD (2008/2009). L’Opificio ha origine nel 1588 come manifattura granducale, voluta da Ferdinando I de’ Medici e dedita alla lavorazione di opere d’arte realizzate in pietre dure.Nel corso dell’Ottocento l’impegno produttivo venne gradualmente trasformandosi in attività di manutenzione e restauro dei manufatti legati alla plurisecolare storia dell’Istituto. In seguito le competenze si sono ampliate fino a raggiungere l’attuale articolazione in undici laboratori organizzati per materiali costitutivi e destinati a Mosaico e commesso in pietre dure, Materiali lapidei, Bronzi, Oreficerie, Terracotte, Arazzi, Dipinti su tela e tavola, Dipinti murali, Scultura lignea, Tessili e Carta. A questi si aggiungono i Laboratori scientifici, un servizio di Climatologia e Conservazione Preventiva, il Museo, l’Archivio, la Biblioteca e la Scuola di Alta Formazione che annualmente diploma 15 nuovi restauratori. Il Corso di Conservazione e Restauro della Fotografia è tenuto presso la sede ospitata nella rinascimentale Fortezza da Basso in Viale Filippo Strozzi ma è prevista anche una visita ai laboratori ed al Museo collocati in quella storica di via degli Alfani.La Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della FotografiaLa Fratelli Alinari, costituita a Firenze nel 1852, è l’azienda di più antica fondazione al mondo operante nel campo della fotografia e più in generale nel settore delle immagini e della comunicazione.Alle istituzioni ‘storiche’, cioè gli Archivi, la Stamperia d’Arte, la Casa Editrice e la Fototeca, si sono aggiunti dal 1985 il Museo di Storia della Fotografia Fratelli Alinari con la Biblioteca di Storia della Fotografia e dal 1996 il Laboratorio di Restauro della Fotografia costituito con l’Opificio delle Pietre Dure. Il laboratorio si pone come significativo e qualificato centro di riferimento nazionale per tutto ciò che riguarda le problematiche legate alla conservazione e al restauro dei materiali fotografici nella loro accezione più ampia, basando la sua esperienza sul costante lavoro di intervento per la conservazione del considerevole patrimonio custodito presso lo stesso Museo di Storia della Fotografia Fratelli Alinari che oggi custodisce un ‘corpus’ fotografico con pochi eguali al mondo, con oltre 5.500.000 immagini di proprietà, storiche e attuali, tra positivi d’epoca, ‘vintage prints’, negativi su vetro e su pellicola e fotocolors. Nel programma del corso è prevista una visita dello Stabilimento e delle collezioni museali e una visita alla sede espositiva alle Leopoldine del MNAF-Museo Nazionale Alinari della Fotografia in piazza Santa Maria Novella.Comitato Scientifico· Bruno SantiSoprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze· Alessandra GriffoDirettore della Scuola di Alta Formazione dell’Opificio delle PietreDure di Firenze· Letizia MontalbanoRestauratore conservatore di materiali cartacei dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze· Claudio de PoloPresidente della Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia di Firenze· Emanuela SestiDirigente Responsabile Corsi di Formazione e AIM-Alinari Images Museum Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia di Firenze· Luigi TomassiniUniversità degli Studi di BolognaDocenzaLa didattica è affidata a:· Docenti Universitari· Docenti della Scuola di Alta Formazione dell’OPD· Funzionari del Ministero dei Beni Culturali· Tecnici specializzati nel restauro del Laboratorio della Fratelli Alinari· Esperti del settore·Per ulteriori informazioni sul corso rivolgersi aVincenzo CircostaResponsabile Bookshop-Biglietteria MNAFMuseo Nazionale Alinari della FotografiaFirenze-LeopoldinePiazza Santa Maria Novella 14 a/rtel. +39055216310fax: +390552646990
Firenze. II° Corso di Conservazione e Restauro della Fotografia Alinari-OPD (2008/2009) | EosArte.eu
Pubblicato con Flock

mercoledì, agosto 06, 2008

Ginevra, migliaia di libri in pericolo [news.search.ch]

Ginevra, 3.7.2008
L'università di Ginevra è impegnata in una vasta operazione per salvare migliaia di libri danneggiati dall'acqua usata dai pompieri per spegnere l'incendio scoppiato domenica nell'edificio che ospita la facoltà di lettere (ex scuola di chimica). Circa 20'000 volumi sono stati sistemati in un deposito frigorifero in attesa di essere disseccati grazie a un procedimento di liofilizzazione. Altri 30'000 sono in un capannone ventilato. Il sinistro, su cui la polizia sta indagando, ha devastato il tetto dell'edificio la sera della finale degli Europei di calcio tra Germania e Spagna.
Ginevra, migliaia di libri in pericolo [news.search.ch]

Qualcuno vuole fare vacanze in montagna ?
Pubblicato con Flock

lunedì, agosto 04, 2008

Corso "Progettare la Conservazione - corso di specializzazione per esperto conservatore di beni archivistici e librari. "

Corso "Progettare la Conservazione - corso di specializzazione per esperto conservatore di beni archivistici e librari. ":
"La Fondazione per la conservazione e il restauro dei beni librari di
Spoleto, nell’ambito del Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione
(www.altaformazioneinrete.it), presenta Progettare la Conservazione - corso
di specializzazione per esperto conservatore di beni archivistici e librari.
Il corso, della durata di 180 ore, è rivolto a bibliotecari o archivisti già
occupati.
L’attività non è finanziata, tuttavia è possibile, per i residenti in Umbria
o in una delle altre Regioni che partecipano al Catalogo (Veneto, Emilia,
Lazio e Sardegna) usufruire di un voucher pari all’intero costo del corso (€
2.000,00), inoltrando richiesta alla propria Regione entro e non oltre le
date di scadenza indicate nei rispettivi bandi (entro il 20 agosto p.v. per
la Regione dell’Umbria). L’assegnazione del voucher è subordinata alla
verifica dei requisiti del richiedente e all’ammissione in graduatoria e può
essere prevista una quota di cofinanziamento a carico del richiedente. (Per
scaricare la versione integrale dell’avviso pubblico per l’erogazione di
voucher si rinvia ai seguenti indirizzi: www.altaformazioneinrete.it/umbria;
www.formazionelavoro.regione.umbria.it)."

Per ulteriori informazioni:
FONDAZIONE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI LIBRARI
Piazza Campello, 2 – Rocca Albornoziana
06049 SPOLETO (PG)
tel. 0743/224298 - fax 0743/224760
segreteria@restaurolibro.com

Patmos Workshop

Vi segnalo il sito del Monastero di patmos dove c'è un laboratorio di restauro e dove fanno anche seminari sulla storia della legatura, se qualcuno non ha ancora prenotato le vacanze ...


Home - Patmos Workshop

illuminated manuscripts conservation

Instituto Valenciano de Conservación y Restauración de Bienes Culturales, Spain
Short course on illuminated manuscripts conservation (pdf), Valencia, Spain, 24 - 27 September 2008
Application deadline: 10 September 2008

Instituto Valenciano de Conservación y Restauración de Bienes Culturales, Spagna

Corso Breve sul Restauro dei Codici Miniati a Valencia, 24 - 27 Settembre 2008
Application deadline: 10 Settembre 2008



illuminated manuscripts conservation
Pubblicato con Flock

sabato, luglio 12, 2008

Restauro libri: Provincia e Università L’Aquila firmano intesa

CULTURA. L’AQUILA. Sara' il laboratorio di restauro del libro istituito dalla Provincia dell'Aquila all'interno del complesso di Collemaggio ad ospitare i tirocini del corso di laurea in restauro e conservazione del patrimonio storico, architettonico e culturale dell'universita' dell'Aquila.E' il senso di un'intesa firmata questa mattina dai massimi rappresentanti delle due istituzioni, la presidente Stefania Pezzopane, ed il rettore Ferdinando di Orio.L'iniziativa e' stata presentata ieri dalla presidente ePezzopane, dal rettore di Orio e dal direttore della biblioteca provinciale, Paolo Collacciani.Al corso sono iscritti 30 giovani. La Provincia sta pensando ad un progetto di ampliamento degli spazi a disposizione del laboratorio.11/07/2008
PrimaDaNoi.it - Altri articoli (Internet, Brevi, ...)
Pubblicato con Flock

lunedì, giugno 30, 2008

How to rehinge a book cover

non avevo mai pensato che potesse essere così facile... certo non è molto resistente ma potrebbe essere un sistema per riparare testi di scarso valore...

martedì, giugno 17, 2008

Elisabeth Soutar Bookbinding Competiton


Ciao a tutti, Giordana Santoro ha gentilmente segnalato:
la National Library of Scotland promuove un concorso di legatoria artistica: Elisabeth Soutar Bookbinding Competition.
La competizione offre due premi:

Best Competition Entrant UKP1200

Best Student Entrant UKP600

Per ulteriori informazioni potete controllare il sito web: http://www.nls.uk/news/awards/>

Tutti i partecipanti dovranno iscriversi entro e non oltre il 29 Settembre 2008.




Pubblicato con Flock

martedì, giugno 10, 2008

modello scatola

ho creato un foglio di calcolo per calcolare le misure delle scatole bivalve con excel. Mi sembra funzioni è scaricabile da : http://www.4shared.com/file/50788489/47d745f7/modello_scatola_nuovo.html

fatemi sapere se vi sembra utile. Il metodo con cui preparo le scatole è quello che mi ha insegnato Chris... in generale si lavora facendo un vassoio per volta (normalmente uso una base del vassoio più sottile) e poi si crea una cartella a cui attaccare i pezzi della scatola (notate che la cartella ha una striscia di buckram che abbraccia il secondo vassoio così da non farlo staccare nell'apertura).
Inoltre i cartoni della cartella sono smussati a 45° sul bordo interno
Se usate cartoni o tela di spessore diverso cambiate le misure (rigorosamente in millimetri)
ciao Ale

domenica, giugno 08, 2008

How to Operate a Newspaper

Anche se il video può risultare quasi comico, vorrei porre l'attenzione sul fatto che Gary Frost ha pubblicato questo video nel 1978, a trent'anni di distanza che possiamo dire di aver fatto qui in Italia ?
Per chi non conoscesse il contributo di Gary Frost vi segnalo il sito futureofthebook

mercoledì, giugno 04, 2008

La conservazione dei beni librari, documentari e delle opere d'arte su carta. Conferenze e seminari della Scuola regionale di restauro del Friuli Venezia Giulia

Il Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali organizza una serie di conferenze e lezioni seminariali gratuite rivolte al personale di biblioteche, archivi, musei, agli studenti universitari e a tutti gli interessati.

13 giugno 2008
Villa Manin di Passariano, barchessa di levante, secondo piano, aula conferenze

JAMES CLOUGH, h 14-16
Le origini italiane dei caratteri da stampa

GAIA PETRELLA, h 16-18
Codici miniati e incunaboli. Interventi di conservazione e restauro

L'ingresso è gratuito. Posti disponibili sono limitati: si prega di confermare la partecipazione alla segreteria della Scuola regionale di restauro:

raffaella.cargnelutti@regione.fvg.it, tel. 0432 824125

Il programma è disponibile su:

http://www.sirpac-fvg.org/_Data/Contenuti/Allegati/ita/Restauro_13_06_08_conferenza.pdf

Segreteria scuola regionale di restauro
Regione autonoma Friuli Venezia Giulia
Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali Villa Manin, esedra di ponente
33033 Passariano di Codroipo Udine
web: www.beniculturali.regione.fvg.it
e-mail: c.r.restauro@regione.fvg.it
Pubblicato con Flock

mercoledì, maggio 28, 2008

Firenze 6-9 novembre - Salone Arte e Restauro -

Salone dell'Arte e del RestauroFortezza da Basso 6-9 novembre 2008
Dal 6 al 9 di novembre 2008 a Firenze, presso il centro espositivo della Fortezza da Basso, si terrà la prima edizione del Salone dell'Arte e il Restauro di Firenze.
Grande attenzione è stata posta da parte dell'organizzazione nei confronti dell'importante ruolo assunto, nel mondo dell'arte e dell'industria della conservazione, dagli operatori del restauro. A questi ultimi il Salone dedica un'area specifica di respiro internazionale ed una moltitudine tra convegni, congressi, conferenze, tavole rotonde anche all'insegna dell'istruzione per l'uso.
Altre informazioni da: http://www.salonerestaurofirenze.org
Da questa pagina potrà prendere visione della programmazione degli eventi culturali, dei convegni in fiera e fuori fiera, dei patrocini, partner, news e di tutte le modalità di partecipazione per espositori e visitatori.

Salone dell'Arte e del Restauro
Segreteria Organizzativa:Cht-Culture Heritage Tourism
No Profit Organization
Via Maggio, 13, piano III - 50125 FIRENZE
Tel. +39 055 21.79.40Fax. +39 055 26.76.771
E-mail: :info@.salonerestaurofirenze.org
Website: http://www.salonerestaurofirenze.org

Pubblicato con Flock

lunedì, maggio 26, 2008

La conservazione dei beni librari dopo l'alluvione del 1966: l'esperienza della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

La conservazione dei beni librari, documentari e delle opere d'arte su carta. Conferenze e seminari della Scuola regionale di restauro del Friuli Venezia Giulia

Il Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali organizza una serie di conferenze e lezioni seminariali gratuite rivolte al personale di biblioteche, archivi, musei, agli studenti universitari e a tutti gli interessati.

30 maggio 2008
Villa Manin di Passariano, barchessa di levante, 2 piano, aula conferenze

ELISA DI RENZO, h 14-18
La conservazione dei beni librari dopo l'alluvione del 1966: l'esperienza della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

L'ingresso è gratuito. Posti disponibili sono limitati: si prega di confermare la partecipazione alla segreteria della Scuola regionale di restauro:

raffaella.cargnelutti@regione.fvg.it, tel. 0432 824125

Il programma è disponibile su:

http://www.beniculturali.regione.fvg.it/crcr_r/content/cont_d.asp?CSez_ID=NEWS&Cont_ID=619

Segreteria scuola regionale di restauro
Regione autonoma Friuli Venezia Giulia
Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali
Villa Manin, esedra di ponente
33033 Passariano di Codroipo Udine
web: www.beniculturali.regione.fvg.it
e-mail c.r.restauro@regione.fvg.it
Pubblicato con Flock

mercoledì, maggio 21, 2008

Seminar parchment 2008 - Home

Conservazione e restauro delle pergamene
Seminario Internazionale e Workshop Torino, 3-5 settembre 2008

Gli organizzatori desiderano portare a conoscenza di scienziati, archivisti, bibliotecari e professionisti della conservazione e del restauro di pergamene storiche, nonché di tutti coloro che sono interessati a questo campo di attività, che un Seminario Internazionale e un Workshop si svolgeranno a Torino nei giorni 3-5 septembre 2008.
Seminar parchment 2008 - Home