motore di ricerca in inglese sul restauro librario

Loading

Scarica il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari

Nuovamente funzionante ! è disponibile on line dal sito di patologia il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari, può essere un sistema economico per l'educazione di personale e utenti, fatene buon uso ! scarica il salvaschermo

venerdì, aprile 18, 2014

L’IMPIEGO DELL’HANJI, LA CARTA DI GELSO COREANA WORKSHOP SULLA CONSERVAZIONE DELLA CARTA Biblioteca Trivulziana e Laboratorio di Restauro Castello Sforzesco, Milano 5-6 giugno 2014

 

L’IMPIEGO DELL’HANJI, LA CARTA DI GELSO COREANA

WORKSHOP SULLA CONSERVAZIONE DELLA CARTA

Biblioteca Trivulziana e Laboratorio di Restauro

Castello Sforzesco, Milano

5-6 giugno 2014

 

Bando per la presentazione di candidature alla borsa di studio per restauratori di carta con una media esperienza (almeno 5 anni)  

In occasione del 130° anniversario dei rapporti diplomatici tra Corea e Italia, il Consolato Generale della Repubblica di Corea (Corea del Sud) e la Biblioteca Trivulziana del Castello Sforzesco di Milano sono lieti di supportare la partecipazione di restauratori di media esperienza al progetto “L’impiego dell’Hanji, la carta di gelso coreana, nel workshop sulla conservazione della carta”

 

Luogo del workshop:

Il Workshop si terrà presso il Laboratorio di Restauro della Biblioteca Trivulziana, Castello Sforzesco a Milano. La partecipazione è consentita ai 10 restauratori che verranno selezionati dal Comitato organizzativo del workshop.

 

Scadenza  per l’invio delle domande

Il termine ultimo di presentazione delle iscrizioni è il 12 maggio 2014. Tutte le domande devono essere presentate elettronicamente (via email) entro le ore 17.00(CET) di lunedì, 12 maggio 2014. I documenti devono essere presentati in formato in PDF o Microsoft Word secondo le seguenti istruzioni:

nell’oggetto della mail dovrà essere indicato “L’impiego dell’Hanji, la carta di gelso coreana workshop sulla conservazione della carta – Inserire il PROPRIO NOME”. Le domande dovranno essere inviate amilano@mofa.go.kr

Criteri per l’invio delle domande

Le domande per le borse di studio dovranno includere i seguenti documenti:

-            Una lettera motivazionale indirizzata al Comitato (una pagina)

-            CurriculumVitae redatto secondo il Formato europeo (http://europass.cedefop.europa.eu/en/documents/curriculum-vitae/templates-instructions)

Le domande dovranno essere inviate entro il 12 maggio all’indirizzo e-mail: milano@mofa.go.kr

Obiettivo delle borse di studio e idea del workshop:

Le borse di studio intendono supportare i restauratori di libri e opere su carta, italiani e stranieri di media esperienza (almeno 5 anni), che parteciperanno al workshop. Questo workshop di due giorni offre una compensione teorica e pratica della storia della carta di gelso dell’Asia nordorientale, riservando una particolare attenzione alla carta coreana Hanji e al suo utilizzo nella attuale conservazione della carta occidentale.

Obiettivo del workshop:

Il workshop prevede di fornire ai restauratori gli strumenti per identificare ed apprezzare le caratteristiche della carta di gelso dell’Asia nordorientale, e per comprendere il suo grande contributo nella pratica moderna di conservazione della carta occidentale. Le carte coreane, cinesi e giapponesi sembrano avere caratteristiche simili, ma ad un'occhiata più attenta alle materie prime e ai metodi di lavorazione emergono le differenze. Ai partecipanti sarà offerta una breve panoramica sugli sviluppi principali della storia della produzione della carta nell’Asia nordorientale, unitamente ai metodi di produzione contemporanea. E’ prevista una presentazione di immagini al microscopio delle fibre di diverse carte dell’Asia nordorientale ed una spiegazione su come distinguerle e identificarle. Questa presentazione sarà seguita da uno studio di diversi campioni di carte create utilizzando varie materie prime, procedure e metodi di asciugatura. I partecipanti potranno poi imparare come applicare questa conoscenza, basata sulle ricerche attuali, nella scelta delle carte più appropriate nel trattamento di un oggetto. I partecipanti possono portare le proprie carte asiatiche utilizzate per i trattamenti di conservazione.

 

Il programma giorno per giorno

 

Giovedì 5 giugno 2014

h.09.00

Arrivo dei vincitori alla Biblioteca Trivulziana e Laboratorio di Restauro, Castello Sforzesco, Milano

Mattina:

Questa sezione teorica introdurrà ai restauratori selezionati la storia e le caratteristiche dell’arte cartaria coreana, cinese e giapponese, in aggiunta ad una panoramica sulla produzione contemporanea di carte dell’Asia nordorientale. Ai partecipanti saranno mostrati alcuni dei fattori che possono modificare la qualità della carta durante il suo processo di fabbricazione. Immagini al microscopio delle diverse fibre della carta dell’Asia nordorientale saranno presentate con set di diversi campioni di carta, in modo che i partecipanti possano studiare le carte di prima mano  ed esaminare le fibre, la formazione del foglio, il contenuto  alcalino e il risultato dei diversi proccessi di produzione e metodi di asciugatura.

Nella seconda sessione, i partecipanti costruiranno un pannello per l’asciugatura in stile asiatico usando un supporto a nido d’ape (Tycore), rivestito di carta di gelso coreana Hanji e collato con dispersione acrilica. Questo tipo di pannello per l’asciugatura è relativamente facile da realizzare ed è leggero e resistente. I pannelli per l’asciugatura possono essere utilizzati per asciugare oggetti quando hanno bisogno di essere essiccati distesi o quando non possono essere sottoposti a pressione. Questa tecnica è stata sviluppata partendo dall’utilizzo di un muro, o di un tavolo, o di un karibari board nella tradizione della conservazione coreana, cinese e giapponese.

Pomeriggio:

I partecipanti realizzeranno una carta di piccole dimensioni utilizzando strumenti semplici e frammenti di carta occidentale fatta a mano e Hanji. Questa pratica non solo aiuterà i partecipanti a capire le tecniche basilari di produzione della carta, ma contribuirà anche alla creazione della propria carta di risarcimento con il giusto peso e colore.

I partecipanti esamineranno diversi materiali per la colorazione della carta di gelso, come acquerelli, colori acrilici e coloranti reattivi per fibre. I partecipanti potranno realizzare campioni di carte pretonate, utilizzando materiali diversi di cui verranno discussi vantaggi e svantaggi in termini di colore,  stabilità, applicabilità e convenienza.

I partecipanti studieranno come utilizzare l’Hanji per spianare le carte occidentali. Spianare alcuni oggetti realizzati con la carta occidentale è spesso difficile perché essa ha fibre corte e sono sensibili all’umidità. A differenza delle caratteristiche di tessuti non tessuti in poliestere, la carta di gelso può essere usata per facilitare le procedure di spianamento, grazie alle sue fibre lunghe e ai suoi diversi gradi di elasticità.

Dopo aver fatto asciugare l’Hanji incollata sul pannello di asciugatura, i partecipanti applicheranno una dispersione acrilica sull’intero pannello. Tale applicazione rende il pannello più resistente all’umidità e all’abrasione.

 

Venerdì 6 giugno 2014

h.09.00- 13.00

Laboratorio di Restauro della Biblioteca Trivulziana

Durante la mattina, i partecipanti apprenderanno alcuni dettagli per i risarcimenti e foderature utilizzando la carta tradizionale coreana Hanji. I partecipanti fodereranno un oggetto in carta occidentale con della Hanji di leggera grammatura. Apprenderanno le tecniche di asciugatura degli oggetti foderati utilizzando il pannello di asciugatura che essi avranno realizzato. I partecipanti utilizzeranno anche molteplici strati di Hanji con della gelatina per risarcire lacune alle pergamene.

Educatore ospite: Minah Song

Minah Song è un’esperta Senior della conservazione di Opere d'Arte su Carta presso il Conservation Center for Art and HistoricArtifacts (CCAHA) di Philadelphia, USA. Ha conseguito un master in Storia dell’Arte dell’Asia orientale presso l’Academy of KoreanStudies in Corea e un Master in Conservazione presso il Camberwell College of Arts di Londra, UK. Lavora su una gran varietà di opere d’arte in carta, mappe, disegni architettonici, materiale archivistico, pergamene e oggetti asiatici. Tra i suoi progetti di ricerca:

“Permanence, durability and uniqueproperties of Hanji” redatto con Jesse Munn (“AIC Book and PaperAnual”, Vol. 32, 2004: 127-136);

“Conservation of a group of Early 19th century Chinese Export Flora Paintings (presentato all’IncontroAnnualedell’AICnel 2007);

“The History and Characteristics of Korean Books and Bookbinding”- in “Journal of the Institute of Conservation”, Vol. 32, no. 1 2009:53-78);

“Can West meet East?- Different Approaches to Conservation of East Asian Art” presentato alla conferenza “East Asian Art: Historic Context & Modern preservation of paper-based Works Conference”, 2010);

“Korean paper, Hanji, its History, Techniques and Properties” presentato alla conferenza “Paper from the East Conference” di Londra, 2011);

“Handmade Asian Papers from a Conservator’s point of view” (“Guild of Books Worker’s Journal” in attesa di pubblicazione).

 

Pranzo

 

h.15.00  

Bibiloteca Trivulziana (evento aperto al pubblico)

Nel pomeriggio il workshop terminerà alla Biblioteca Trivulziana presso il Castello Sforzesco con un momento di discussione libera e riflessione.

Tutti i partecipanti, unitamente alla autorità dei due Paesi, nonché al pubblico e alla stampa interessati all’evento, avranno la possibilità di vedere il Codice Trivulziano di Leonardo da Vinci, conservato presso la Biblioteca Trivulziana ed esposto qui per questa occasione speciale insieme ad una copia del JIKJI, il primo volume esistente stampato a caratteri mobili in metallo (1377), originario della Corea e conservato presso la Biblioteca Nazionale di Francia.

Posta un commento