motore di ricerca in inglese sul restauro librario

Loading

Scarica il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari

Nuovamente funzionante ! è disponibile on line dal sito di patologia il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari, può essere un sistema economico per l'educazione di personale e utenti, fatene buon uso ! scarica il salvaschermo

sabato, febbraio 21, 2009

RICORDATA MARIA CLARA LILLI DI FRANCO ALLA GUIDA DELLA SCUOLA DI RESTAURO DEL LIBRO

RICORDATA MARIA CLARA LILLI DI FRANCO ALLA GUIDA DELLA SCUOLA DI RESTAURO DEL LIBRO
E-mailStampaPDF
libro

Lo scorso 10 febbraio è venuta a mancare la dott.ssa Maria Clara Lilli Di Franco, professionista stimata e conosciuta non soltanto negli ambienti istituzionali capitolini, ma anche nella nostra Regione dove infatti, nel 1992, volle istituire il primo corso europeo per conservatori-restauratori di beni librari di Spoleto.

La passione e la dedizione della dott.ssa Di Franco per il libro nascono in ambito universitario, ma si arricchiscono e si delineano più chiaramente nel corso del suo precoce quanto brillante percorso professionale, che la porta non soltanto a dirigere le più prestigiose biblioteche pubbliche nazionali, ma anche a dedicare un intero anno di appassionato lavoro al recupero del materiale librario della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze danneggiato dall’alluvione del 1966.

Docente di Codicologia, Biblioteconomia, Fondamenti di conservazione e restauro di beni librari in diversi Atenei italiani, prosegue la sua attività professionale senza mai perdere di vista il suo obiettivo: divulgare la cultura della conservazione e del restauro di un bene tanto prezioso quale è il libro.

Dopo quasi 20 anni spesi alla guida dell’Istituto Centrale per la Patologia del Libro, riceve infatti dall’allora Ministro per i beni culturali Ronchey l’incarico di direttore tecnico-scientifico del Corso europeo di formazione specialistica per conservatori-restauratori di beni librari di Spoleto e di Direttore Scientifico della Fondazione per la conservazione e il restauro dei beni librari, costituita a seguire, nel 1998. E’ infatti alla “Scuola di Spoleto” che dedica, negli ultimi anni di instancabile e fervida attività, impegno, professionalità e passione, per formare seri e qualificati professionisti del restauro librario.

Posta un commento