motore di ricerca in inglese sul restauro librario

Loading

Scarica il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari

Nuovamente funzionante ! è disponibile on line dal sito di patologia il salvaschermo sulla manipolazione dei materiali librari, può essere un sistema economico per l'educazione di personale e utenti, fatene buon uso ! scarica il salvaschermo

giovedì, gennaio 14, 2010

Passariano: testi di astronomia e coranici sottratti alle tarme dalla scuola di restauro | Blog di Aldo Rossi

Passariano: testi di astronomia e coranici sottratti alle tarme dalla scuola di restauro | Blog di Aldo Rossi: "Dal MV di oggi

«È un risultato straordinario. L’Italia prenderà seriamente in considerazione la richiesta mauritana di continuare a preservare il suo patrimonio culturale». Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, in visita nel Paese africano, ha commentato cosí i risultati ottenuti dal progetto finanziato dalla cooperazione italiana e dalla Regione Friuli Venezia Giulia per la formazione di specialisti nel restauro di antichi testi manoscritti conservati in centinaia di biblioteche private in tante città della Mauritania.
Decine di migliaia di manoscritti in arabo classico su astronomia, matematica, letteratura, giurisprudenza e anche testi coranici, che sono a rischio di sparizione perchè mal conservati o attaccati da tarli e termiti.
Il progetto iniziato nel dicembre 2007 si è concluso formalmente oggi, ma non è escluso, come ha detto Frattini visitando ieri uno dei laboratori, che possa essere finanziato nuovamente. In due anni di lavoro sono stati realizzati 5 laboratori con attrezzature e materiali, e sono stati formati 12 specialisti mauritani che potranno lavorare autonomamente per i prossimi 5 anni. Il finanziamento è venuto dalla Farnesina per circa 600 mila euro e, per altri 350 mila euro, metà dalla Regione Friuli Venezia Giulia e metà da partner governativi mauritani. Le biblioteche, tutte private, si trovano oltre che nella capitale mauritana, in altre 4 città sparse nel deserto e considerate dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Si tratta di Chingiuetti, Ouadane, Tichitt, Oualata, le ultime due ormai difficilmente raggiungibili attraverso le dune del deserto a causa del sempre maggior controllo del territorio dal parte di Al Qaeda."
Posta un commento